Archive | “Tocco, gioco e leggo” RSS feed for this section

Tocco, gioco e leggo!

CON che senso?

I libri in stoffa di questa collana sono un manufatto artigianale realizzato dalla cooperativa Zajedno. Ogni libriccino è un pezzo unico, mai perfettamente identico all’altro, frutto della passione e dell’impegno di chi crede che avviare presto i bambini al piacere della lettura sia una grande risorsa per la loro crescita.

Pensati per una lettura insieme a mamma e papà sin dai primi mesi di vita, dal momento in cui il bambino riesce ad afferrare un oggetto, questi libri offrono la possibilità di esplorare con il tatto, di giocare con le figure mobili e di far propria l’idea che la lettura è un gioco divertente.

I libri di stoffa tengono anche conto delle specifiche esigenze comunicative dei potenziali lettori – bambini sordi e non solo – che usano la lingua dei segni italiana (lis). Il titolo di ogni libro rappresenta un gesto comunicativo degli udenti e un segno della lis, un punto di contatto per far dialogare le differenze, per avvicinarci con curiosità agli altri imparando nuove lingue.

Per i bambini più grandi può essere utile confrontare l’italiano e la lis, cominciando con il lessico degli animali (Cucù… settete), per scoprire poi che alcuni verbi in lis si esprimono con un movimento della mano (Ciao ciao) e che in italiano si usano gli articoli, minuscole parti del discorso difficili da cogliere con la lettura labiale (Che buono!).

Rassegna stampa

Liber 16/12/2015

BORDEAUX (29 di 44)BORDEAUX (10 di 44)BORDEAUX (21 di 44)BORDEAUX (18 di 44)

BORDEAUX (14 di 44)