In offerta!
Biblioteca Bordeaux / Narrativa

L’altare nero

L’altare nero è una delle opere più significative (il pensiero corre a Calvino, Fenoglio e Berto) nate nei drammatici mesi successivi all’8 settembre 1943. Alberto Luini è uno studente diciottenne che, volontario in un reparto di paracadutisti della Repubblica Sociale Italiana impiegato contro le formazioni partigiane, combatte dalla parte che verrà sconfitta. Le campagne invernali, i borghi e le valli del Canavese, le vie di Torino e Milano fissate in una luce fredda, come smorzata da una cappa che incombe e quasi le reclude, fanno da sfondo ai sentimenti, alle esperienze e ai pensieri che maturano in Alberto: le donne e quegli incontri che avrebbero potuto essere d’amore; gli ordini impartiti che, alla prova, si rivelano avventati e senza costrutto; i giudizi e i comportamenti dei superiori plasmati su piccole e non piccole viltà; la consapevolezza della sconfitta e le mal riposte illusioni per sempre perdute. Con L’altare nero Marcello Argilli compone il romanzo di formazione di una generazione, la sua, formatasi alla coscienza civile nella tragedia d’una guerra fratricida.

18,00 17,10

Quantità
Autore Argilli Marcello
Data di pubblicazione Febbraio 2022
Dimensioni 14x21
Pagine 248
ISBN 979-12-59630-13-1
Non ci sono recensioni disponibili